date (III)

Ventinove gennaio. Oggi di quindici anni fa, giusti giusti.
Una di quelle date e di quei momenti che si riaffacciano prepotenti: esattamente quello che mi è successo qualche giorno fa sfogliando un neo-pubblicato “confanetto” musicale.

Istanti che rimangono impressi nella mente, perché a quel concerto avevo deciso di non andare, e per una serie di (“indiscutibilmente validissimi”) motivi: il costo del biglietto troppo alto per uno studente universitario (e comunque al botteghino erano finiti subito), e poi in ogni caso c’era un esame a pochi giorni ed ero indietrissimo, ed infine mi dicevo che ci sarebbe stata un’altra occasione. Occasioni che rimangono impresse nella mente, perché quando mi telefonò Gabriella dicendomi: “C’è Chetto con l’influenza, stasera non ce la facciamo ad andare. Vuoi andare tu con qualcuno, che ti regalo i due biglietti?” fortunatamente pensai di non sfidare il destino, ed accettai, anche se erano le sei di sera ed ero ancora a Milano. E poi perché mi precipitati a prendere il treno per tornare a casa, recuperare la Panda 750, passare a prendere Emiliano e i biglietti da Gabriella – e cosa non darei per tornare ora ad un concerto con quella Panda rifacendo quella corsa per arrivare in orario. Situazioni che rimangono impresse nella mente, perché arrivammo in orario, ma ormai era impossibile trovare posto, e finimmo con le spalle appoggiati ad una colonna del ballatoio delle gradinate, sufficientemente stravolti dalla stanchezza della giornata e dalla corsa per arrivare: solo che eravamo girati dalla parte opposta del palco, perché l’altro lato della colonna era già occupato. E poi perché mi ricordo che Emiliano ed io, per tutto il tempo, non ci dicemmo una parola, tranne una, alla fine di Khorakhanè: “Minchia“. E la risposta fu semplicemente “Eh, minchia sì“.
Storie che rimangono impresse nella mente, perché a volte è bello giocare con un po’ di retorica e lasciarsi commuovere, e poter condividere quell’io-c’ero con i-pochi-che-ci-sono-stati, ad uno dei suoi concerti.
Momenti che rimangono impressi nella mente, perché anch’io, allora, mi innamoravo di tutto, come il titolo dolce e al tempo stesso melanconico di quella folgorante tournée.

Oppure perché, in fondo, certi momenti sono davvero solo passaggi, passaggi di tempo.

Annunci

8 thoughts on “date (III)

  1. Sai che l’ho visto anch’io quel concerto ? Non dico quello, quello, dico uno del tour, quando fece tappa a Pontassieve vicino Firenze. A parte che animesalve è un album che non ti stanchi mai di ascoltarlo. Un album ispirato. Ricordo che mi sembrò bellissimo il fatto che sul palco ci fossero anche il figlio al violino e la figlia con la sua voce da brividi. Mi sembra tutto così lontano. Bellissimo ma lontano.

    Mi piace

    • oh bello! era giusto quello che intendevo con: “a volte è bello […] poter condividere quell’io-c’ero con i-pochi-che-ci-sono-stati” 😉 (e comunque sì, la voce di Luvi è stato il motivo dell’unico dialogo di cui sopra)

      Mi piace

  2. Ecco, io sono una di quelle che per la stessa serie di (“indiscutibilmente validissimi”) motivi mi sono persa i concerti migliori del decennio (Radiohead in primis) e ora se ne mangia le mani. Però, vedere De Andrè in concerto… altro che “io c’ero”! Quasi evento storico da scrivere sui libri. 🙂

    Mi piace

    • …e io lo sapevo che tu avresti capito cosa intendevo con “indiscutibilmente validissimi” durante i tempi dell’università! mannaggia, i radiohead mancano anche a me, ci sarei stato volentieri. ma torneranno, torneranno.

      Mi piace

  3. e siamo noi quei momenti. siamo fatti di quei momenti. (io i radiohead li ho visti quest’anno e mi è quasi quasi rimasta l’amarezza perchè so che mai un altro concerto potrà essere così potente, ma questi son pensieri da groupie, e se vedete il post che ci ho scritto poi ve ne rendete conto).

    Mi piace

ammennicoli di commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...