ma in fondo poi

Anche se a festeggiarlo oggi, in Italia, è come dire che un alveare festeggia un prato, fino a poc’anzi fiorito, appena falciato col tosaerba e concimato  – e poi forse, la prospettiva delle api, sarebbe comunque l’unico modo di conciliare letame e futuro – ecco, in ogni caso, buon primo maggio a tutti.

Annunci

14 thoughts on “ma in fondo poi

  1. Le tue metafore entomologiche sono sempre molto azzeccate – le api mi ricordano tanto le formiche ne “La Ginestra” di Leopardi.
    Buon 1° Maggio a te!

    Mi piace

  2. buon primo maggio fratello, ma quanta bellezza questi giorni di feste belle, di primavera, di voglia di vita. noi oggi abbiamo ripreso la bella palomar. e buona festa.

    Mi piace

    • sul tema del post, mi fai venire in mente la canzone di ascanio celestini, “parole sante” appunto: “avevano versato il sangue per una repubblica fondata sul lavoro, lo deve sapere il popolo che ha perso dignità e diritti per un piatto di lenticchie”…

      Mi piace

ammennicoli di commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...