una donna

striscione.mafia.png

Ecco, io oggi vorrei gridarla al mondo, per strada, anziché solamente ai quarantaquattro gatti che seguono questo blog, vorrei gridare al mondo una notizia che non finirà mai sulle prime pagine, vorrei gridare al mondo la bellezza di una donna di ventitré anni di nome Ester, giornalista che con ostinazione e coraggio infiniti ha intervistato, scritto, camminato, disturbato, scomodato, chiesto, dubitato, denunciato per due anni le attività e le connivenze mafiose del Comune di Sedriano; vorrei gridare la bellezza della sua caparbietà, insieme alla notizia che, grazie (soprattutto) a quella caparbietà e a quegli articoli scomodi, il Comune di Sedriano da ieri (pendente solamente la firma convalidante del PresdellaRep) è ufficialmente sciolto per mafia, primo comune della Lombardia in cui ciò accade.

Vorrei gridarlo a tutti quelli che professano “la mafia in Lombardia non esiste“, a tutti quelli che nell’arrogante ex sindaco pidiellino Celeste vedevano “un così brav’uomo, che era pure insegnante di religione“, a tutti quelli incistati nel refrain “i soliti facinorosi dell’estrema sinistra e la macchina del fango dei giornali” che spunta fuori solo quando fa più comodo; a tutti quelli che in divisa d’alto ufficiale hanno ripetuto ad Ester che “era meglio non scrivere“; a tutti quelli che domani a Milano si chiederanno cosa si stia celebrando in piazza Beccaria (curiosa coincidenza, per volontà ed ostinazione di un’altra ventenne: Denise, figlia di Lea); a tutti quelli per cui le notizie sono le copertine di Vanity Fair.

A tutti quelli che pensano che a ventitré anni sia già troppo tardi per sognare giustizia e legalità.

Annunci

39 thoughts on “una donna

  1. chi pensa che la mafia non esista in Lombardia è uno sciocco che teme di dover ammettere che qua non si stia poi tanto meglio che in Calabria, almeno da quel punto di vista.

    Mi piace

  2. Ho seguito ieri il racconto di Denise e sono rimasta colpita dalla sua caparbietà, dal coraggio soprattutto. Dal suo amore smisurato per sua madre.
    Di Ester non sapevo, e quindi grazie per avermi fatto venire la curiosità di sapere.
    Donne e uomini giovani che hanno ideali, non quei bambolotti che ci propinano alla tv e sui giornali. Donne e uomini che hanno ancora fede e fiducia nella vita.
    Ciao

    Mi piace

    • guarda, più ci penso e più vorrei che questa storia entrasse nelle scuole, un po’ meno manzoni magari e un po’ più di (in)formazione alla legalità, vorrei che storie come quelle di denise entrassero nelle case, raccontate dai genitori ai propri figli. ma la strada mi sa ancora davvero lunga.

      Mi piace

      • Purtroppo, avendo due figli in età liceale, posso dirti che la scuola fa proprio poco in relazione al presente.
        Per citare un esempio, hanno fatto il minuto di silenzio per i morti di lampedusa, al quale non è seguita nessuna parola, nessuna discussione. Finito il minuto, hanno ripreso il programma come nulla fosse.
        la famiglia è luogo d’elezione per questo e la tv, pur con i suoi limiti, come la rete può essere di vero aiuto.
        Ma secondo me i margini ci sono

        Mi piace

      • che tristezza quel che dici. quanto avremmo bisogno di una scuola diversa.
        in casa, personalmente preferisco i giornali e la rete; la tv è scomparsa anni fa: troppo grandi i contro rispetto ai pro. azzarderei a dire che, in mancanza d’altro per informarsi, alla tv preferisco la tradizione orale 😉

        Mi piace

  3. No, non è mai troppo tardi per sognare un p’ di giustizia e legalità, tra l’altro ne abbiamo un gran bisogno, visto quello che si legge ogni giorno nei giornali e parlarne fa bene, allo spirito, all’anima e… alle persone che così sanno cosa accade veramente.

    Mi piace

  4. la mafia è ovunque ahinoi…in Piemonte abbiamo dato parecchio.
    ma a celeste – e compagnia – ke je faresti? a parte la confisca di tutti i beni e il voto di povertà x lui e generazioni future? 😉

    Mi piace

  5. Pingback: una donna (II) | I discutibili

  6. La mafia è in tutto il sistema Italia, non solo nel sottoinsieme Sud Italia, e quando leggo la mafia in Lombardia non esiste mi viene un po’ da ridere, come se la Lombardia non fosse Italia, ma uno Stato a parte.
    Gran bel post, adp.

    Mi piace

    • grazie. cam, se potessi ti manderei un’istantanea degli occhi strabuzzati ed increduli dei miei colleghi mentre raccontavo loro la vicenda. sono tanti, tantissimi, quelli per cui la mafia in lombardia non esiste, e sono la maggioranza silenziosa di sempre.

      Mi piace

  7. Evviva la Ester (come si dice qui al nord, la Ester e non Ester e basta), che scrive, lavora e sogna in sordina, senza imporci il suo faccione da fabiofazio, in libreria e su tutti i giornali, senza troppo spettacolo. Solo facendo, evviva la Ester che il suo lavoro è fatica e non narcisismo, che antepone parole ad immagini. Che sia questo lo scarto grosso tra donna e uomo, che la donna è capace di stare al suo posto e l’uomo si specchia, si piace e si mostra?

    (ovviamente nessun riferimento esplicito a mafie, faccioni e scritture eh).

    Mi piace

    • dire che mi aspettavo il “riferimento puramente casuale a fatti e sopratutto persone” forse è improprio, ma non così azzardato: certo che a riflettere sul rischio che si corre a correre da soli, senza le tutele di un’immagine in primis, tantomeno di una scorta, un po’ di brividi mi vengono. è la grande bellezza, il grande coraggio, di chi lavora nei “sotterranei della vita e della storia” (e anche in questo caso, la citazione è puramente casuale ;))

      Mi piace

  8. Pingback: #mappiamolitutti | ammennicolidipensiero

ammennicoli di commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...