lavapiès

Lavapiès è una piazza, Lavapiès è cuore, Lavapiès è citta vecchia, Lavapiès sono las calles madrileñas dal sapore di vicoli e vie del Campo. Lavapiès sono poche centinaia di metri da Atocha, da Sol, da plaza Major, dal mercato del Rastro, dalla vita pulsante e spesso dal volto bohemièn che attraversa il centro della capitale; Lavapiès ha l’origine scritta nel nome, intreccio di storia ebraica e spagnola. Lavapiès è pochi passi dalle tele del Reina Sofia, e poi pochi passi ancora per trovare quelle del Prado.

Lavapiès è quartiere scomodo, di immigrazione e occupazioni abusive; ma è anche colori e profumi di millemila spezie, è vivacità, è lingue che si intrecciano, spagnolo, arabo, francese, italiano ma anche ebraico, wolof, berbero, swahili.

Lavapiès, per me, è una storia, la mia storia, è noi.

bansky-flower-brick-throwerE forse è soprattutto per questo che non sono riuscito a evitare di commuovermi un pochino, ieri sera, quando per caso mi sono imbattuto in questa notizia, immaginando quella folla scesa in piazza, richiamata da una protesta nata piccola e rimasta tale solo per poco, solo il tempo di rendersi conto che la polizia era lì per sfrattare un cinquantenne con infermità cronica, solo il tempo di un passaparola, solo il tempo di non dimenticare che un tetto è un diritto anche per chi non può sostenerne le spese.

Qualcuno, forse visionario, forse utopista, forse folle, sta dimostrando che è possibile non solo pensarlo, ma anche farlo (e Roberto l’ha raccontato così).
Una folla di persone che scende in piazza e fronteggia le armi per difendere il diritto alla casa di un indigente. E lo ha fatto in questo modo, come suggeriva Banksy, con una mano piena di fiori di campo e il futuro nella testa.

madrid.fiori.vs.polizia

Annunci

24 thoughts on “lavapiès

  1. Eh ma non vale, un tuo post ne vale 3! 🙂
    No, invece vale, eccome.
    Belli tutti, perchè quando l’amore restituisce dignità ti colma di senso. Per un’umanità che torna, finalmente non silenziosa, nell’aiuto reciproco.
    E di gioia, per due persone che hanno un cammino ricchissimo, fatto e da fare. Belli (l’ho già detto? e mi ripeto volentieri) che siete! 😀

    Mi piace

  2. Non mi dilungherò in cose che appartengono solo a me e a te, e ai pochi panda sopravvissuti. Se qualcuno, per caso, leggesse questo commento lanciato in mare come un messaggio in una bottiglia, mi piacerebbe riflettesse sul fatto che di tutti i mammiferi, gli unici che vivono senza la certezza di una tana sicura, siamo noi. La specie dominante del pianeta Terra.

    Mi piace

  3. Se fai questo gioco ti avverto che la lista potrebbe allungarsi all’infinito. Anche perché ci ho provato a cacciare per mangiare, ma non ho trovato nemmeno un’antilope nel mio quartiere… (anche io, sappilo 🙂

    Mi piace

  4. Io sono un’ucraina che si trova in Italia, al momento. Posso capirti. Mi ha toccato il cuore questo post. Ci si sente così quando una rivoluzione resta piccola o diventa violentemente grande.

    Mi piace

ammennicoli di commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...