istanze pendolari

Non tutti i pendolari viaggiano sui regionali di terza classe, quella che anziché “costare mille lire” è ogni giorno “dolore e spavento” (cit.) fatto di ritardi, sardinizzazioni, viaggi al gelo d’inverno o senz’aria d’estate. C’è chi pendola, per necessità, su distanze più lunghe o su tratte per le quali l’AV fa la parte del leone (e i treni senza supplemento son sempre meno). Ai pendolari dell’AV spetta, quest’anno, il record di aumento pecentuale al costo degli abbonamenti. La firma diventa un imperativo morale, diffondere la petizione è l’invito di questo post.

Pendolante

img_3383Il viaggiatore pendolare, si sa, è quello degli gergali carri bestiame. Quello stipato sui Regionali senza aria condizionata, posti a sedere, assistenza e spesso in ritardo, per non parlare della compagnia varia in odori, rumori, molestie… Il tutto in un eufemismo più o meno marcato a seconda delle tratte. Altra cosa, nell’immaginario collettivo, sono i fortunati pendolari dell’Alta Velocità (AV) che hanno sempre la precedenza sui binari, viaggiano con il posto assicurato, la temperatura giusta, pochi ritardi. Fortunati viaggiatori! Certe comodità, si sa, si pagano. Ma quanto si pagano!  Il mio abbonamento Regionale Modena-Reggio Emilia costa 49 euro al mese, utilizzabile 7 giorni su 7. Se volessi fare lo stesso con l’AV pagherei 158 euro al mese, utilizzabile solo dal lunedì al venerdì (per 15 minuti di viaggio). Insomma, l’abbonamento annuale del mio regionale costa come quello mensile di un Milano-Bologna e tanto varrebbe per me, bibliotecaria, pubblica impiegata, licenziarmi subito che non rimarrebbe…

View original post 141 altre parole

Advertisements

9 thoughts on “istanze pendolari

  1. Grazie fratello. Inutile dirlo che mi sento meno sola. Grazie per la sensibilità. Io attualmente ho un problema con wordpress che non so risolvere quindi non posso scrivere o ribloggare. Devo capire come venirne fuori.

    Liked by 1 persona

  2. Ho firmato anch’io… anche perchè quasi sicuramente da Novembre mia figlia sarà una pendolare AV, visto che ha deciso di fare la magistrale a Bologna pendolando da Firenze (dopo che per l’altra Laurea è stata per 3 anni pendolare Firenze-Siena).

    Mi piace

    • effettivamente è una nuova prospettiva. firenze-bologna in AV, oggi, è la metà di quanto impiego io col trasporto locale per fare la metà dei km. fino a qualche anno fa anche solo su una distanza simile la logica era: vado fuori da casa. così su due piedi non sono sicuro di voler prendere posizione sul fatto di preferire la direzione nella quale si è evoluta la storia…

      Liked by 1 persona

      • Mia figlia non è mai voluta andare via da casa e si che per i pendolari Firenze-Siena è una tratta pessima: il treno fa un giro assurdo e impiega il doppio della corriera che a sua volta viaggia su quella superstrada intasata e piena di buche… Insomma dopo Firenze-Siena, Firenze-Bologna sarà una passeggiata….

        Mi piace

ammennicoli di commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...