Le 7 unità di misura

Da oggi e per i prossimi sette giovedì sarò ospite sul blog di Tratto d’unione, a cui va un enorme grazie per la proposta e per l’ospitalità. Scriverò sul progetto “I magnifici sette”, sulla scia di una collaborazione di rete avviata da Cartaresistente, e parlerò di… “metrologie e storie di vita”, diciamo così, con qualche piccolo esperimento narrativo. Un grazie a Davide per le bellissime illustrazioni che accompagneranno i vari post. Non aggiungo altro alla presentazione qui a seguire, ché da leggere ce n’è già un bel po’. Cari lettori, vi aspetto di là per i commenti.

Tratto d'unione

Presentazione Illustrazione di Davide Lorenzon

Le misure, o meglio le grandezze, contano: questo sarà probabilmente il principale fil rouge del viaggio attraverso le sette unità di misura a cui sono stato invitato da Tratto d’unione all’interno del progetto I magnifici sette (a questo link la presentazione del progetto). Questo perché, come nel caso dei sette mari raccontati da Pina (che non sono sette ma semmai settanta volte sette), il numero delle unità di misura non si limiterebbe al numero in questione, se non fosse per quel fondamentali che identifica proprio quelle sette grandezze, adottate nel Sistema Internazionale (per gli intimi, SI), da cui potenzialmente derivano tutte le altre unità di misura utilizzate nella consuetudine. Dicesi grandezza fisica, stante la definizione fornita dalla terza edizione del Vocabolario Internazionale di Metrologia, la proprietà di un fenomeno, corpo o sostanza, che può essere espressa quantitativamente mediante un numero e un riferimento.

View original post 1.214 altre parole

Annunci

7 thoughts on “Le 7 unità di misura

  1. Grazie a te caro AdP, i tuoi racconti sono mirabolanti invenzioni artistiche che ci spiegano le misure in un modo che dovrebbe essere adottato anche nei programmi didattici scolastici, penso che gli studenti si divertirebbero molto di più e non dimenticherebbero mai le 7 unità di misura! 😀

    Piace a 1 persona

    • troppi elogi! aspettiamo prima le critiche dei lettori… 😀
      (in realtà recentemente ho anche sperimentato, in percorsi per le scuole, di insegnare così le scienze, la matematica e la fisica. in quel caso attraverso il teatro, pur sempre forma d’arte, anziché la scrittura: con grande piacere – e sì, lo ammetto, un po’ d’orgoglio – posso dire che i risultati sono stati superiori alle aspettative).

      Mi piace

  2. La scuola è un terreno inaridito che avrebbe un enorme bisogno di nutrimento nuovo. C’è grande spazio per iniziative come quelle che hai sperimentato, utilissime e molto gradite dai bambini e dai ragazzi. Io ci credo molto e spero che aumentino sempre più, per aiutare i nostri figli a memorizzare concetti in modo meno noioso, ma soprattutto per aiutarli a capire divertendosi, accendendo non solo la memoria ma anche l’intelligenza, la creatività, senza la quale neanche un genio portà mai arrivare a immaginare qualcosa di nuovo. E farla finita con questa scuola da studenti immobili dietro i banchi, una scuola ancora ottocentesca che sembra fatta apposta per espellere le proprie menti migliori.

    Piace a 1 persona

    • ci sarebbe, virtualmente, grandissimo spazio e grandissima ricettività. ci sono, effettivamente, pochissime risorse ed opportunità (ma non mi sento di dire che c’è un unico responsabile, è un concorso di colpa quello che sta penalizzando la scuola pubblica). questo non significa che non si debba insistere, eh… anzi, incoraggio la caparbietà. oggi siamo giusto dietro a scrivere un nuovo progetto 🙂

      Piace a 1 persona

      • Come genitori? Come attori? Scrittori, volontari… se ti va di parlarmente, anche privatamente, sono molto interessata. Mio figlio ha frequentato le elementari in una scuola pubblica molto attiva in questo senso, tante attività extracurriculari, genitori coinvolti… Ma ora inizia le medie e devo inventarmi qualcosa… 🙂

        Mi piace

ammennicoli di commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...